Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

ENEL GREEN POWER incontra UNIPI per preparare lo start del Master in “Commissioning management of renewable power plants”
Data: 
03/07/2017
Al fine di consolidare le relazioni con l’Ateneo pisano, lunedi 3 luglio si è tenuto nella Sala dei Mappamondi del Rettorato, un incontro tra Enel Green Power (EGP), multinazionale leader mondiale nella produzione di energia elettrica derivata da fonti rinnovabili e l’Università di Pisa rappresentata nella sua massima carica dal Rettore Paolo Mancarella, da Marco Raugi - Prorettore per la ricerca applicata e il trasferimento tecnologico, Leonardo Tognotti - Direttore DICI, Umberto Desideri – Direttore DESTEC. 
All’incontro il Consorzio Quinn era presente con il Presidente Marcello Braglia, il Presidente onorario Roberto Mirandola, e il Direttore Marco Bernardini.
EGP era presente con una rappresentanza del vertice aziendale formata da Umberto Magrini - Responsabile Engineering & Construction, Luigi La Pegna - Responsabile O&M (Operation and Maintenanance), Roberta Bonomi - Responsabile Risorse Umane, Fabrizio Fiorani - Responsabile Construction, Antonio Bedini - Responsabile Commissioning&Startup, e Lara Asta - Responsabile DMS & Knowledge Management.
 
Nell’ambito di collaborazioni per lo sviluppo di competenze strategiche, EGP ha individuato, oltre alla SDA Bocconi per il Business Development e la Scuola Sant’Anna per le Operations, l’Università di Pisa per formare professionalità focalizzate nella delicata fase del Commissioning dei nuovi impianti.
Il prossimo 17 luglio sarà infatti inaugurato il primo master universitario internazionale in “Commissioning management of renewable power plants”, destinato a figure con esperienza nelle diverse tecnologie impiegate nelle energie rinnovabili, che terminerà nell’autunno del 2018.
I Direttori dei Dipartimenti che costituiranno l’ossatura portante delle competenze scientifiche che l’Ateneo metterà a disposizione nel Master, hanno confermato l’interesse ad alimentare l’interscambio con le competenze applicative che EGP possiede ai massimi livelli del settore.
 
Il prorettore Raugi, ha rappresentato inoltre le capacità di offerta in ambito “open innovation” sviluppate grazie alle relazioni tra i diversi Dipartimenti impegnati su questo versante della ricerca applicata, in primis Ingegneria, Chimica, Geologia, Economia, che hanno avviato alcune promettenti iniziative anche legate alle fonti di energia rinnovabile.
Infine Marcello Braglia e Marco Bernardini hanno ricordato le profonde radici che il Consorzio QUINN, incaricato della gestione del Master, ha sviluppato nella formazione post lauream con la creazione del primo master italiano in Quality Managementi nel 1989, e le più recenti referenze, sia nei master dedicati a figure già impegnate in azienda, che nella formula internazionale con l’attuale offerta costituita dal Master SINT, dal Master in “HSE& Q management systems”, oltre alle diverse Summer School organizzate in ambito Oil & Gas.